A causa dell’aumento dei contagi in Sicilia, il governatore Musumeci ha deciso di istituire una zona rossa nei centri sanitari di Biagio Conte nella città di Palermo.

Ma, probabilmente, non sarà la sola: il governatore siciliano avrebbe pronta una nuova ordinanza restrittiva.

 

Musumeci pronto a firmare ordinanza

Come riporta Notizie.it, con i primi segnali dell’autunno e l’aumento dei contagi, soprattutto in centri isolati, il crearsi di nuove zone rosse sarà inevitabile. Come è successo a Palermo,

dove il governatore Musumeci ha firmato un’ordinanza che prevede la chiusura al pubblico degli edifici sanitari di Biagio Conte.

Proprio a causa dell’impennata di contagi Musumeci ha deciso di isolare le quattro strutture per evitare il propagarsi della pandemia. Ma, come riporta Il Giornale di Sicilia, provvedimenti simili arriveranno,

e forse già nei prossimi giorni. Il governatore Musumeci sarebbe infatti pronto a firmare nuove ordinanze per chiusure di zone a rischio contagio o per istituire nuove regole comportamentali.

 

L’ordinanza per costituire zone rosse

Con la scadenza, prevista per il 30 settembre, della precedente ordinanza sulla gestione sanitaria, è previsto un rinnovo.

In tale rinnovo sarà contenuta la possibilità di attivare rapidamente nuove zone rosse, per circoscrivere al meglio l’area a rischio.

Le nuove zone rosse, però, riguarderanno aree minori: non più interi comuni, ma quartieri o edifici dove è presente un focolaio. Sembra essere esclusa, quindi, la possibilità di “richiudere” intere città o regioni: dello stesso avviso sarebbe anche il governo.