NAPOLI. Un ecografo Mindray M6 di ultima generazione dal valore di 25 mila euro è stato donato questa mattina da Ancos Confartigianato Napoli all'ospedale Monaldi. L'apparecchio è stato acquistato grazie ai fondi raccolti dal 5x1000 da Ancos, onlus creata a livello nazionale da Confartigianato, ed è stato destinato al reparto di chirurgia generale del Monaldi diretto dal dottor Cuccurullo.

«Siamo particolarmente lieti di essere qui al Monaldi per ufficializzare la nostra donazione come Ancos Confartigianato. Un ecografo portatile molto utile ad una struttura di eccellenza di Napoli e di tutto il Sud – ha detto Enrico Inferrera, Presidente Confartigianato Imprese Napoli - Continueremo a lavorare per rendere Ancos sempre in prima linea sui temi della solidarietà, del volontariato e della promozione sociale ovunque sia necessario e per utilizzare al meglio il 5 per mille di cui è destinataria».

Per il secondo anno consecutivo Ancos ha dato un segnale concreto di impegno e solidarietà, l'anno scorso all'ospedale Santobono quest'anno al Monaldi. «Oggi è una giornata importante per Ancos, consegniamo ufficialmente un ecografo portatile di ultima generazione al Monaldi – dichiara Virginia Capuano, Presidente Ancos Napoli - Dimostriamo la forza e l'utilità sociale del gruppo di Ancos Confartigianato Napoli, persone in grado di costruire e diffondere bellezza e speranza dove c'è più bisogno».

Alla consegna ufficiale dell'ecografo era presente anche il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli (Monaldi), il dottor Maurizio di Mauro, che ha ringraziato il presidente e tutti coloro che sono intervenuti. «Abbiamo bisogno della vostra vicinanza, siamo qui per darvi il meglio che possiamo dare in termini di prestazione sanitaria – ha detto il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli (Monaldi) - Questa è la mission della nostra azienda e ci sforzeremo per portarla avanti nel migliore dei modi».

L'apparecchio donato sarà destinato al reparto di chirurgia generale diretto dal dottor Diego Cuccurullo che ha apprezzato molto il gesto della Ancos Confartigianato. «Quanto fatto stamattina è utilissimo per i nostri pazienti, in un reparto di chirurgia abbiamo la possibilità di usufruire di un ecografo portatile per quei pazienti che non riescono a deambulare e raggiungere la medicheria o la radiologia – ha affermato il dottor Cuccurullo - poter andare al letto dell'ammalato e seguire un esame strumentale di primo intervento è davvero una cosa utile e apprezzata dai pazienti».

«L'iniziativa di oggi è lodevole e dimostra la sensibilità di Confartigianato su determinate tematiche – ha precisato Ernesto Taccogna, Presidente Giovani Confartigianato Napoli - Con Ancos Confartigianato abbiamo dimostrato la nostra vicinanza ad un'eccellenza sanitaria come il Monaldi».