“Shakespeare is back”, spettacolo in lingua inglese, scritto e diretto da Luca Varone sta per tornare sul palcoscenico del Teatro Acacia di Napoli per due imperdibili date, il 26 e 27 febbraio, dalle ore 9.30 alle 11 e dalle 11.30 alle 13. Rivisitato in chiave moderna, ironico, accattivante, Shakespeare is back è una vera e riuscita sperimentazione, che accosta l’opera shakespeariana al linguaggio dei giovani, con l’obiettivo di aiutarli a capire che il mondo raccontato dal drammaturgo anglosassone non è poi così lontano da quello in cui viviamo e che la lettura delle sue opere può fare luce su bisogni, convinzioni e dubbi del mondo contemporaneo.
William torna nell'epoca contemporanea e veste i panni di un dj, il quale tra prosa e musica trap e non solo racconterà la sua biografia insieme ai personaggi delle sue tragedie e commedie più importanti: Romeo, Desdemona, Giulietta, Lady Macbeth, Amleto, Mercuzio, Tebaldo, Jago, Yorick, Otello e la Balia. Tutti i personaggi daranno vita a un racconto-dance per vivere insieme ai ragazzi il party più emozionante ed avvincente della letteratura teatrale anglosassone.
«I ragazzi e gli insegnanti - dichiara Luca Varone - hanno risposto molto bene a questa rivoluzione teatrale. Noi abbiamo il compito di educare le nuove generazioni, poiché loro saranno i fruitori del teatro e del cinema del domani. Il nostro Shakespeare trasforma il sonetto 18 senza cambiare nessuna parola, ma solo la metrica, in un pezzo di musica trap, adeguandosi ai gusti dei giovani, ma soprattutto al loro linguaggio, in modo che possano registrare un ricordo positivo del teatro».
Quest’anno la Klimax Theatre Company produttrice e distributrice dello spettacolo, continua inoltre a mettere a disposizione delle scuole che partecipano alla Tournée, l’accesso gratuito alla piattaforma digitale KLIMAX STREAM.
Con un semplice account i docenti e gli studenti che lo desiderano, potranno usufruire di una galleria spettacoli, di cui 4 in lingua inglese, tra cui Shakespeare is back, e 2 in lingua francese, trattanti topic importanti sul piano dell'educazione e della prevenzione oltre che dell’istruzione in senso stretto, quali: Cyberbullismo, “Dipendenza Digitale”, argomenti di Educazione Civica e Letteratura Straniera, con l’integrazione di materiale didattico.