Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email

Furbetti del cartellino alla Reggia di Caserta: due sottoposti all'obbligo di firma

CASERTA. Inchiesta contro i "furbetti" del cartellino: sono due i dipendenti della Reggia di Caserta sottoposti a misura cautelare nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere su casi di assenteismo nel complesso vanvitelliano. Entrambi sono stati raggiunti dall'obbligo di presentazione quotidiana a un ufficio di polizia, immediatamente prima dell'inizio dell'orario lavorativo e immediatamente dopo la sua conclusione. Sono indagate altre 4 persone. I reati per i quali si procede sono truffa aggravata e continuata e false attestazioni sulla presenza in servizio. Le indagini hanno accertato che i due destinatari dell'ordinanza, eseguita dalla Polizia di Stato di Caserta, si assentavano volontariamente per diverse ore dal posto di lavoro durante l'orario in cui avrebbero dovuto svolgere le loro mansioni, privi di qualsivoglia autorizzazione da parte della Direzione amministrativa e "con le aggravanti di aver commesso il fatto in danno di un ente pubblico e in violazione dei doveri inerenti il pubblico impiego svolto", spiega il procuratore di Santa Maria Capua Vetere, Maria Antonietta Troncone. Secondo gli investigatori, infatti, il furto in questione sarebbe stato "agevolato evidentemente proprio dalla mancanza di sorveglianza" che i due destinatari della misura cautelare "avrebbero dovuto assicurare". Le indagini si sono avvalse di attività di pedinamento e di intercettazioni video ambientali effettuate tra settembre e novembre 2016. I dipendenti coinvolti, secondo la Procura di Santa Maria Capua Vetere, "si procuravano un ingiusto profitto pari alla porzione di stipendio percepita pur non lavorando, arrecando un pari danno all'ente pubblico di appartenenza che ha retribuito prestazioni lavorative non effettuate e con l'ulteriore danno patrimoniale e di immagine correlato alla mancata presenza del dipendente, per giunta addetto ad un delicato servizio, quello di vigilanza, all'interno della Reggia esposta così al rischio di atti di vandalismo e non solo". Le immagini acquisite durante l´indagine, hanno accertato che R. N., del '56, dopo aver "badgiato" lascia il posto di lavoro per andare in un noto ristorante casertano per consumare un pasto e poi per recarsi presso un bar vicino dove, nonostante la vicina presenza del direttore della Reggia ed incurante di questo, si accomoda ad un tavolino del locale per sorseggiare bevande e rimanervi per varie ore, facendo quindi rientro in sede per completare il suo turno lavorativo. In un'altra circostanza, lo stesso dipendente, dopo aver certificato il suo ingresso al lavoro, a bordo della sua vettura condotta dalla moglie, fa addirittura rientro a casa per poi recarsi alla Reggia vanvitelliana solo per vidimare la fine del suo turno di servizio. G. M., del ´59, alla stregua del primo, subito dopo aver "badgiato" il suo cartellino, lascia il real sito e, seguito a distanza da un'auto civetta della Polizia, si reca ad Aversa dove sosta in un parco privato. Poi, il dipendente lascia il sito per far rientro alla Reggia solo per certificare la fine del suo turno di lavoro, che in pratica non ha mai svolto.

CASTELLAMMARE DI STABIA. Un'invasione di campo nella Sala Stampa dello stadio Romeo Menti è quella che i calciatori della Juve Stabia, entrati nella storia con la terza...

Gioia incontenibile per le “vespe” stabiesi.

Una visita a sorpresa nell’atelier in via Riviera di Chiaia: l’ex ciclista Claudio Chiappucci, detto El Diablo, ha incontrato lo stilista Ugo Cilento e ha ricevuto in omaggio la cravatta ufficiale...

NAPOLI. Festa al San Paolo, applausi per Reina che dice addio al Napoli.

I tifosi della Samp hanno offeso i napoletani nella sfida di domenica a Marassi chiedendo al Vesuvio di intervenire. Il comico Antonio D'Ausilio risponde a suo modo durante la trasmissione...

NAPOLI. L'arrivo degli eroi azzurri e la festa dei tifosi a Capodichino dopo la vittoria nel match con la Juventus.

FRATTAMAGGIORE. Nel paese di Lorenzo Insigne si canta in chiesa prima del big match Juventus-Napoli. La chiesa è quella di San Filippo Neri, a Frattamaggiore, dove dopo un momento...

NAPOLI. La benedizione del cardinale Crescenzio Sepe. «Il patrono di Napoli San Gennaro è il 12mo uomo in campo e farà "ammosciare" la Juventus. Forza Napoli e la Maronn t'...

Juventus-Napoli, la carica dei tifosi ripresa dall'autobus del Napoli

NAPOLI. Tifosi all'aeroporto per “accompagnare" gli Azzurri a Torino

NAPOLI. «Ci auguriamo che il Governo italiano e i Governi degli altri Paesi si astengano dal far transitare e sostare anche solo in rada sottomarini e navi nucleari nelle...

NAPOLI. «Qualcuno ha pensato di dividere la città, ma noi lottiamo nell'interesse di tutti i napoletani». Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, chiudendo dal palco...

NAPOLI. «Mi auguro che domani tutti scendano in piazza a manifestare contro il debito ingiusto. Si tratta di una battaglia della città e non del sindaco. Per cui invito anche...

CASTELVOLTURNO. Sono stati in 40mila a Castelvolturno, sulla spiaggia del “Flava beach”, per assistere alla tappa campana del Jova beach party. L’artista ha incantato il pubblico con numerose...

"S’inzuppa il biscottino" è il nuovo tormentone dell’estate, ora diventato anche una canzone: in poche ore il singolo di Matranga e Minafò è già arrivato su YouTube a un milione...

“Napoli si racconta", domani su Ottochannel l'intervista a Maurizio Casagrande.

Con un "sound esotico" che parte dal cuore della città partenopea, arriva il nuovo tormentone dell'estate: Notte Magica. La voce di Emiliana Cantone in featuring con Frank Carpentieri, mescolate...

E' on line il nuovo video di Andrea Sannino "Andrè", relativo all'omonimo singolo che è anche il titolo del lavoro discografico del giovane cantautore partenopeo.  Andrè è un viaggio nel...

Un inno all’amore che supera barriere e differenze. Sonorità mediterranee e latine, il rap partenopeo e il ritmo irresistibile del reggaeton. Si intitola "Ti Porto Se Vuoi", il...