Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email

#WORLDKISSINGDAY, il bacio ai tempi del Coronavirus è più difficile ma più prezioso

In Italia, così come in Spagna, è abitudine salutare l’altra persona con due baci sulle guance. Lo stesso vale per la Francia, dove però il numero di baci varia a seconda della regione. In Germania, Polonia, Canada e Stati Uniti è abitudine salutarsi con un abbraccio. Paese che vai, usanza che trovi. Arriva la Giornata Mondiale del Bacio (o International Kissing Day), istituita nel 1990 in Gran Bretagna e da allora diventata una piacevole moda, anche social, celebrata ogni 6 di luglio. Scatti di baci appassionati tra innamorati, baci famosi nel mondo dell’arte o del cinema campeggiano sulle pagine di tanti utenti in tutto il mondo con l’hashtag #worldkissingday.

Un gesto dai mille significati, che oggi più che mai assume anche un carattere scientifico: scambiarsi un bacio, infatti, può portare molti benefici anche per la salute. La Cooperativa Sociale onlus Eco di Sofia Flauto, in tempi di coronavirus, ha provato a declinare il nuovo senso pedagogico del bacio guardando alle conseguenze che il Covid 19 ha avuto sulle relazioni umane e affettive. Ciò attraverso un video che declina il bacio in tutte le sue accezioni, l’affetto tra due innamorati, l’affetto filiale, quello tra amici, e così via. Video visibile al link Video che racconta cosa significa il bacio oggi.  

“Quest’anno – sostiene Anna Maria Silvestri, Psicologa Psicoterapeuta -  la giornata mondiale del bacio inevitabilmente porta con sé una riflessione su quello che è il nuovo concetto di amore ai tempi del Coronavirus. Bisogna fare i conti con l’esigenza, seppur temporanea, di vivere un sentimento senza baci, abbracci o gesti di affetto e di mantenere le distanze. Durante la pandemia, le coppie non conviventi – si pensi all’inizio di un nuovo rapporto posto in stand-by dal Covid - hanno affrontato molti cambiamenti, che riguardano la possibilità di continuare a sentirsi in una relazione esclusiva, interessando in particolare la sfera della sessualità, l’intimità e la progettualità. Il contatto “intimo” è garantito solo dalle videochiamate o dalla messaggeria istantanea, modalità di comunicazione tipicamente ritenute social e, quindi, in antitesi con il sano concetto di intimità e di confine tra il sé e l’altro o tra la coppia e l’ambiente esterno. Questa nuova condizione porterà i partner a sviluppare una nuova comunicazione di sentimenti, accentuando ad esempio l’importanza e la vicinanza che possono essere espresse dallo sguardo, il cui potere evocativo può ugualmente esprimere un profondo amore”.

"Nella sua semplicità - sostiene la presidentessa della cooperativa, Sofia Flauto -  il bacio non solo ha un effetto benefico sulla salute, ma ha un valore intrinseco pedagogico, si pensi al “bacio sulla bua” che acquieta ogni dolore. Nelle grandi fiabe il bacio viene usato spesso per rompere un incantesimo, sottolineando la potenza e l’importanza di questo gesto. E infatti, il bacio che abbiamo potuto ridare ai nostri familiari ci ha fatto rompere l’incantesimo in cui ci avevano rinchiusi.  Tutti abbiamo ricordi associati al bacio. Il primo bacio della mamma, il primo bacio al proprio partner, i tanti baci quando incontriamo un amico. Il bacio è il primo contatto con cui formiamo e manteniamo i legami sociali e affettivi, è quel tocco che conosciamo fin dai primi istanti di vita che modella il nostro cervello sociale. La sua assenza porta a soffermarci, ancora una volta, su quanto sia cambiata la socialità di ognuno di noi. L’amore deve farsi consapevole, resiliente, prima di poter tornare a baciarci meglio di prima". 

"Le isole sorelle" è un libro per bambini su Capri, Ischia e Procida, ne parlano le autrici Michela e Carolina Malgieri, l'editrice Anna Fiore (Edizioni Fioranna), e l'illustratrice Giorgia...

a cura di Anna Russolillo in collaborazione con Anna Paparone, Maria Mariagrazia Siciliano, Armida Parisi, Teresa Moccia Di Fraia . Videomaker Fiorentino Di Ruggiero.

Castello di Baia. Intervista al direttore del Parco Archeologico dei Campi Flegrei Fabio Pagano e all’attore Peppe Barra, in occasione della presentazione della Rassegna “Parco in Maschera” che si...

Dopo il murale ai Quartieri Spagnoli, è stata inaugurata in vicoletto Belledonne a Chiaia una targa per Luciano De Crescenzo. Ad ottobre il Comune dedicherà a De Crescenzo l'intitolazione di una...

È mozzafiato il video, realizzato con il drone, relativo al passaggio della Amerigo Vespucci, la Nave Scuola della Marina Militare, lungo la costa puteolana e ischitana sulle note di “Napule è”....

Intervista all’archeologa Subacquea Barbara Davidde direttore del nucleo interventi di archeologia subacquea a cura di Anna Russolillo in collaborazione con Anna Paparone, Maria Mariagrazia...

Napoli e la Campania accolgono tutti, anche e soprattutto dopo il Covid. Lo sa bene Massimo Giletti, torinese di nascita ed ormai napoletano d’adozione, che per amore della città si è prestato ben...

«Guarda avanti ogni momento, Benevento è amore eterno/ grande orgoglio giallorosso, Benevento a più non posso». Giada Lepore, la giovanissima artista beneventana, cieca per una malformazione...

Il “colosso” del Napoli ha festeggiato 29 anni al San Montano di Ischia

Il Napoli a fine agosto svolgerà la preparazione per il nuovo campionato a Castel di Sangro

La squadra del Napoli al gran completo, presenti anche i familiari dei calciatori, ha festeggiato la conquista della Coppa Italia al RoofTop di via Manzoni. Il gran finale della serata con una...

TORRE DEL GRECO. Aurelio De Laurentiis festeggia la qualificazione in finale di Coppa Italia andando a pranzo al Bistrot di Torre del Greco. Accompagnato dal fido amico Maurizio Cortese il...

Si corre, si suda, si soffre, si lotta. In casa come all'aperto, in allenamento come in gara. C'è chi deve preparare le Paralimpiadi di Tokyo 2020, che si svolgeranno nel 2021, e chi vuole scalare...

Il gran cuore dei napoletani nei momenti di difficoltà. Paolo Cannavaro e gli ultras 72 della curva B hanno provveduto a 30 spese complete da distribuire agli indigenti della Loggetta.

NAPOLI. Insigne sul balcone canta “Un giorno all'improvviso". Il Napoli aveva chiamato a raccolta i suoi tifosi nella battaglia al Coronavirus: "Oggi, alle 19:45, facciamo cantare...

NAPOLI. Il bomber del Napoli, Mertens, si allena in una Napoli deserta, correndo lungo via Posillipo. Ma qualcuno dai balconi lo riconosce e grida: «Grande, Ciro!». Il giocatore...

Grande festa del capocannoniere napoletano Ciro Immobile da Jhonny Micalusi a Roma. Nel celebre ristorante capitolino il giocatore della Lazio ha riunito tutta la squadra tra canti e balli.