La Festa della Liberazione dal regime fascista e dall'occupazione nazista e' stata celebrata a Napoli dal sindaco Luigi de Magistris e dal prefetto Marco Valentini alla presenza di Antonio Amoretti, partigiano, presidente della sezione napoletana dell'ANPI.

E' stato anche ricordato Francesco Selvaggi, primo prefetto della citta' liberata. Cerimonie si sono svolte a Palazzo San Giacomo, sede del Municipio, e nel Palazzo della Prefettura "per non dimenticare - ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris - per resistere e anche per liberarsi dalle oppressioni piu' recenti, dalle diseguaglianze ai tempi della pandemia, dalle ingiustizie, dalle violenze, dalla malapolitica e si tratta quindi anche di una giornata per riflettere.

Non bisogna abituarsi - sottolinea de Magistris - a girarsi dall'altra parte di fronte ai crimini contro l'umanita', da ultimo le decine e decine di morti di migranti nel Mar Mediterraneo".