Altri 111 morti in Italia per coronavirus. Le vittime, dall'inizio dell'emergenza, sono 33.340 secondo quanto rende noto la Protezione Civile. I casi attualmente positivi sono 43.691, con un calo di 2.484 unità rispetto a ieri. In isolamento domiciliare 36.561 persone, mentre quelle ricoverate con sintomi sono 6.680. I pazienti in terapia intensiva sono 450, vale a dire 25 in meno rispetto a quelli registrati ieri.

I contagiati totali da coronavirus sono ora 232.664, 416 più di ieri, quando se ne erano registrati 516 in più, quindi in calo nelle 24 ore. Il dato comprende attualmente positivi, vittime e guariti. In Lombardia sono 221 in più (ieri 354), pari al 53,1% dell'aumento odierno in Italia. I dati sono stati resi noti dalla Protezione civile. Ci sono 6 regioni a zero contagi: Abruzzo, Umbria, Sardegna, Molise, Calabria e Basilicata.

Nessuna vittima in 11 regioni nelle ultime 24 ore: Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sardegna. Un solo morto in più nelle Marche e in Sicilia. Pesa il dato della Lombardia, che ne fa registrare 67 su 111, oltre il 60% del totale, unica regione a far registrare oggi più di 10 vittime (sono 10 in Veneto).