E' morto a 14 anni ucciso dal nemico invisibile. Si tratta di un adolescente sano, faceva sport, ma quando il virus lo ha colpito le sue condizioni si sono aggravate di volta in volta fino a quando, il mostro non lo ha ucciso. Stando a quanto ci perviene, dopo aver riscontrato i sintomi della malattia gli era stato fatto il tampone ed era risultato positivo. Qualche giorno dopo, però, le sue condizioni si sono aggravate al punto da rendere necessario il ricovero, ma purtroppo nonostante tutti i tentativi dei medici non è stato possibile salvarlo. Il giovane risiedeva a Ovar, uno degli epicentri del contagio da covid-19 in Portogallo. La città da oltre una settimana è stata isolata proprio per l'alto numero dei contagi riscontrati.