«Posso confermare che anche stamattina che il trend per gli accessi è in calo». Così Francesco Francesco Scioscioli, medico del pronto soccorso dell’ospedale di Parma che ha visto il reparto per i ricoverati di Covid-19 man mano svuotarsi. «Probabilmente è il frutto delle misure restrittive del governo. È presto per dire che la situazione è in discesa - avverte però il medico - perché abbiamo notizie delle città intorno come Piacenza, Reggio Emilia e Modena dove la guardia è molto alta. Dobbiamo essere ancora vigili». Dopo settimane di lotta continua tra gli operatori sanitari e il morbo, insomma, si intravede una luce alla fine del tunnel almeno a Parma, una delle città più colpite dell’Emilia Romagna.