Covid in Corea del Nord, sono più di due milioni i casi di persone con "febbre" confermati nel Paese dopo che il 12 maggio Pyongyang ha riconosciuto il primo focolaio di coronavirus dall'inizio della pandemia. I dati riportati stamani dall'agenzia Kcna segnalano più di 263.370 nuovi casi in 24 ore e altri due decessi, che portano il totale "da fine aprile" a oltre 2,24 milioni con 65 morti e più di 1,48 milioni di persone dichiarate guarite in un Paese con una popolazione di circa 25 milioni di persone.