«È un bene che la Commissione europea abbia autorizzato la proroga della decontribuzione sul lavoro nelle regioni del Sud Italia. In questo modo, le imprese meridionali potranno tirare un sospiro di sollievo». Commenta così il rinnovo della misura Francesco Marrone di GSN S.r.l. nonché presidente di UNIferr Confindustria. 

«Un plauso va anzitutto alla Ministra per il Sud Mara Carfagna e al Sottosegretario degli Affari Europei Enzo Amendola, che con un gran lavoro di squadra sono riusciti a ottenere la proroga della misura» prosegue Marrone.

«In questo particolare periodo storico, in cui, oltre agli svantaggi relativi al contesto, le nostre imprese sono vessate anche dai rincari delle materie prime, sarebbe stato complicato fronteggiare lo stop alla decontribuzione del 30% sugli occupati. L’ auspicio è che una misura del genere diventi strutturale, anche per fronteggiare lo spopolamento delle nostre regioni, che ci porta sempre più alla carenza di capitale umano. Occorrono misure che come questa aiutino le imprese del Sud perché solo in questo modo potremo dirci davvero proiettati verso la crescita» la chiosa finale.