Il caso di Denise Pipitone torna a Quarto Grado, che trasmette la versione di Maria Angioni. L'ex pm che si è occupata dell'inchiesta tanti anni fa ha confermato nel corso di un'intervista di averla trovata viva in un contesto internazionale e di aver scoperto che ha una figlia. Non ha cambiato idea rispetto a quanto dichiarato a Storie Italiane. Ha spiegato, inoltre, che chi l'ha portata via da Mazara del Vallo ha agito convinto di averla sistemata bene. 

Parla l'ex pm

«La mia idea è che Denise sia viva perché non ci sono elementi che provino che è morta. Secondo la mia idea qualcuno l'ha sistemata affinché stia bene. Penso che sia sia stata collocata in qualche famiglia, ma in un contesto internazionale», sono le parole di Angioni trasmesse dalla trasmissione di rete 4 e diffuse volutamente per smuovere le indagini.

Ho cercato Denise da cittadina

L'ex pm ha spiegato di aver cercato la presunta Denise da privata cittadina scrutando tantissimi profili social. La ragazza che sarebbe a Nizza avrebbe una somiglianza impressionante con la bambina scomparsa nel 2004. «È molto simile a lei, ma naturalmente non è detto che lo sia. Potrebbe trattarsi di una ‘gemella non gemella', ma credo di aver fatto il mio dovere di cittadina segnalando agli inquirenti quella persona».

La replica della madre Piera

All'ex pubblico ministero ha replicato Piera Maggio su Chi l'ha Visto?, invitando ancora una volta alla prudenza: «Io capisco la buona fede di tutti ma invito alla cautela, alla calma, di non fare allarmismi in rete, non è bello neppure per me sentire in tv che sarei nonna, che Denise sarebbe mamma, ciò non significa che le segnalazioni non devono essere fatte, ma fare prima accertamenti prima di far finire tutto in tv, altrimenti si crea solo confusione, a chi ascolta e a noi genitori».