Ergastolo, anche con aggravanti, per Giovanni Padovani, l'ex calciatore 28enne che la sera del 23 agosto 2022, a Bologna, uccise la ex compagna, Alessandra Matteuzzi, 56 anni, sotto casa della donna, in via dell'Arcoveggio, a colpi di martello, calci, pugni e con una panchina presa dal giardino condominiale. Prima di morire, Alessandra Matteuzzi lo aveva denunciato per stalking. La sentenza e' stata emessa dalla Corte d'Assise di Bologna dopo due ore di camera di consiglio.

lessandra Matteuzzi, 56 anni, fu uccisa sotto casa la sera del 23 agosto 2022 a colpi di martello, calci, pugni e con una panchina prelevata dal giardino condominiale della donna, in via dell'Arcoveggio a Bologna. Al momento della morte la vittima era al telefono con la sorella Stefania. La Corte d'Assise del capoluogo emiliano, dopo due ore di camera di consiglio, ha emesso la sentenza dell'ergastolo nei confronti dell'ex calciatore Giovanni Padovani confermando le aggravanti: premeditazione, futili motivi, legame affettivo e stalking. Il processo era iniziato a maggio del 2023.