NAPOLI. «Ho ascoltato un grido di dolore e di indignazione del presidente del Consiglio, che condividiamo tutti quanti, rispetto a qualche trentenne che ha scavalcato un ultrasettantenne nella vaccinazione. Bene, io con rispetto, e parafrasando il grido di dolore di Draghi, mi rivolgo a lui e dico a mia volta al presidente del Consiglio che si è appena insediato: con quale coscienza si può togliere ai cittadini campani una quantità di 210mila dosi di vaccino?