ROMA. "Desidero inviare un pensiero speciale alle popolazioni della Campania e della Basilicata, a 40 anni dal disastroso terremoto che ebbe il suo epicentro in Irpinia e seminò morte e distruzione. Quarant'anni già. Quell'evento drammatico le cui ferite, anche materiali, non sono ancora del tutto rimarginate, ha evidenziato la generosità e la solidarietà degli italiani. Ne sono testimonianza tanti gemellaggi tra paesi terremotati e quelli del Nord e del Centro i cui legami ancora sussistono. Queste iniziative hanno favorito il faticoso cammino della ricostruzione e soprattutto la fraternità tra le diverse comunità della penisola". Lo ha detto Papa Francesco durante l'Angelus in piazza San Pietro.