ROMA. Poteva esplodere il Pacco bomba destinato al Viminale e intercettato a fine ottobre nell'ufficio smistamento delle Poste di via Marmolada, zona Ostiense, nella Capitale. "Era un ordigno ben confezionato, polvere pirica e batterie", spiegano fonti di polizia. Il Pacco e' stato disinnescato dagli artificieri. Le indagini sono in corso ma, secondo quanto si apprende, dai primi accertamenti si escluderebbe una matrice anarcoinsurrezionalista. "Stiamo indagando comunque a 360 gradi", spiegano fonti di polizia. Sul Pacco non erano riportati nomi di destinatari.