Doveva ancora compiere 12 anni il giovane che attorno alla mezzanotte di ieri è stato investito e ucciso da un automobilista in via Bartolini, nella periferia nord-ovest di Milano. Il ragazzo, cittadino di origini egiziane, è stato travolto mentre era in sella alla sua bicicletta. Il padre, che era con lui, non è rimasto coinvolto nello scontro. L'uomo alla guida dell'auto avrebbe colpito il giovane ciclista di lato. Quattro ore dopo lo scontro, l'automobilista, fuggito nel frattempo dal luogo dell'incidente, si sarebbe costituito in una stazione di polizia vicino a via Bartolini. Secondo fonti della procura, l'uomo sarebbe privo di patente. "Non è ancora chiaro se il 22enne non abbia mai conseguito il titolo di guida oppure se la patente gli fosse stata revocata". Il ragazzino, di origini egiziane, è morto sul colpo poco lontano dal negozio in cui lavora il padre. Dopo lo schianto, l'auto è fuggita ma il pirata della strada si è costituito poco prima dell'alba. Il fascicolo è nelle mani del pm di turno Rosario Ferracane.