Entra in vigore con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che detta le modalità operative per l’erogazione del reddito di cittadinanza suddiviso tra i soggetti maggiorenni che fanno parte del nucleo familiare del richiedente. Inoltre, il provvedimento specifica i nuovi limiti individuali di prelievo in contante e disciplina alcuni casi particolari che riguardano il decesso del richiedente la prestazione.

Il beneficio si rivolge ai singoli componenti maggiorenni, riconoscendo a ciascuno la Quota pro-capite.

Il sostegno al pagamento del canone di locazione o mutuo è attribuito al beneficiario intestatario del contratto di affitto o del mutuo indicato nella richiesta di riconoscimento della misura. 

Richiesta di erogazione

La richiesta di erogazione del Rdc nelle nuove modalità può essere presentata da uno qualunque dei membri maggiorenni del nucleo familiare.

L’erogazione viene effettuata a partire dal mese in cui viene fatta la domanda, ovvero nel primo mese in cui viene erogata la prestazione, purchè di ammontare superiore a 200 euro.

Vengono emesse quindi un numero di carte Rdc corrispondenti al numero di persone cui dovrà poi essere liquidata la prestazione attraverso dette carte. Qualora la domanda sia presentata successivamente, oltre alla prima carta Rdc emessa, che rimane attribuita al richiedente la prestazione, e ferme restando le somme accreditate su detta carta, vengono emesse ulteriori carte a favore degli altri aventi diritto del nucleo familiare.

Limiti di importo per i prelievi di contante

In caso di attribuzione del beneficio ad integrazione del reddito familiare ai singoli componenti maggiorenni, la carta Rdc permette di effettuare prelievi di contante entro i limiti di seguito indicati:

- per i nuclei familiari composti da due componenti maggiorenni, indipendentemente dal numero di minorenni presenti, 100 euro mensili per ciascuna carta Rdc individuale;

- per i nuclei familiari in cui siano presenti più di due componenti maggiorenni, 80 euro mensili per ciascuna carta Rdc individuale.