Il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ha bruscamente interrotto il tavolo con Whirlpool al suo ufficio al Mise. Lo si apprende da fonti del Mise. Il ministro ha chiesto all'azienda di ritirare la procedura di cessione, chiedendo scusa ai lavoratori e alle istituzioni delle Repubblica, precondizione, sottolineano le stesse fonti, per iniziare la discussione nel merito.

IL MINISTRO. «Ai lavoratori di Napoli voglio solo dire che oggi mi sono arrogato il diritto di portare la loro voce e la loro preoccupazione sul futuro. Sono e sarò sempre al loro fianco prima come cittadino e oggi come ministro». Lo scrive su Fb il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli spiegando perché ha interrotto il tavolo su Whirlpool al ministero dello Sviluppo Economico. Nel post il ministro spiega che sulla vicenda «c'è e permane un problema di base, l'incognita sul futuro dei lavoratori».