ROMA. Il Pd di Zingaretti si dice pronto ad elezioni e ribadisce la sua lontananza dal M5S: «I sondaggi ci danno al 25,5% siamo ai nastri di partenza. Ci giocheremo una battaglia politica lontano dagli schemini che hanno fatto tanto male alla politica». Un Partito Democratico che non riesce però ad abbandonare le polemiche interne ora che il leader chiede più che mai unità: «Il Pd e' ricco di tante personalità, dice, divise sono un disastro, se si uniscono sono imbattibili. Renzi sia parte di una bella squadra per cambiare il Paese».