Il giudice per le indagini preliminari di Benevento ha fissato al 25 marzo la camera di consiglio per decidere sull'opposizione alla richiesta di archiviazione presentata dalla pm della Procura sannita Flavia Felaco in un procedimento per maltrattamenti e violenza sessuale.

La vicenda aveva scatenato polemiche per alcuni passaggi contenuti nella richiesta di archiviazione del procedimento, in particolare quello riferito a una presunta violenza sessuale denunciata dalla donna nel quale la pm scriveva che è «comune negli uomini dover vincere quel minimo di resistenza che ogni donna, nel corso di una relazione stabile e duratura, nella stanchezza delle incombenze quotidiane, tende a esercitare quando un marito tenta un approccio sessuale».

La donna, difesa dall'avvocato Michele Sarno, ha presentato opposizione alla richiesta di archiviazione della Procura e oggi il gip ha fissato al 25 marzo la camera di consiglio. Il procuratore di Benevento, Aldo Policastro, in una nota fa sapere che «in tale sede, deputata al contraddittorio tra le parti, questo ufficio presenterà le proprie ulteriori determinazioni, rimettendosi ovviamente alle decisioni finali che saranno assunte dal giudice».