La Giunta regionale della Campania, su proposta degli assessori Casucci (Turismo) e Cinque (Bilancio), ha adottato una delibera a favore delle imprese balneari esentate dal versamento del 50% della sovrimposta regionale per le concessioni demaniali marittime ad uso turistico-ricreativo per l'anno 2021, prevedendo la compensazione con quanto dovuto nell'anno 2022 per le imprese che hanno già versato l'imposta entro il 15 settembre 2022.

«In questo modo - spiega una nota - si è dato seguito a quanto previsto dalla normativa regionale e si è venuto incontro alle istanze delle associazioni di categoria operanti nel settore che avevano manifestato la necessità di misure compensative rispetto a una lamentata riduzione degli introiti nel corso della stagione turistica 2021».