«Abbiamo dimostrato ampiamente che i nostri locali sono sicuri. Manifesteremo il nostro disagio e le nostre difficoltà in una grande manifestazione di Fipe Confcommercio nazionale il 28 ottobre prossimo in piazza del Plebiscito e in altre 18 città italiane». Lo dichiara il presidente di Fipe Confcommercio Campania, Massimo Di Porzio.

«Non ce la facciamo a sostenere economicamente, finanziariamente e moralmente uno nuovo blocco delle attività dei pubblici esercizi, già duramente colpiti dalla crisi economica e non vogliamo essere i capri espiatori dell'incapacità della politica di gestire la pandemia. Quindi, se ci sarà tale blocco annunciato dal presidente De luca delle attività, bloccheremo tutti i pagamenti, tasse, contributi, fitti, utenze, fornitori e stipendi in attesa di conoscere quale sarà il piano economico di sostegno della Regione Campania e del Governo centrale, pronti a riprenderli nel momento in cui si materializzeranno tali aiuti», conclude Di Porzio.