Dal lunedì 2 a sabato 14 novembre sono chiuse in Campania le scuole dell'infanzia. Confermata anche la chiusura delle scuole primarie e secondarie e delle università sempre fino al 14 novembre. Lo dispone un'ordinanza firmata dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, la numero 86 dall'inizio dell'emergenza Covid, e che a breve sarà pubblicata sul Burc.

L'attività didattiche in presenza è consentita solo per lo svolgimento delle attività destinate agli alunni affetti da disturbi dello spettro autistico e ai diversamente abili «il cui svolgimento in presenza - si legge nell'ordinanza - è consentito previa valutazione, da parte dell'istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto» e per gli studenti universitari iscritti al primo anno. 

Nel giorno in cui ha firmato l'ordinanza, De Luca attacca il Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina: «Ripete a pappagallo frasi fatte e dice di riaprire le scuole. Ma come si fa? I ragazzi più piccoli sono veicoli di contagio» afferma il governatore della Campania nel corso del suo consueto intervento social del venerdì pomeriggio per fare il punto sull'emergenza Covid.