CASERTA. C'è anche il sindaco di Trentola Ducenta, Andrea Sagliocco, medico, in carica dal giugno dello scorso anno, tra i due destinatari di una misura cautelare di arresti domiciliari firmata dal gip del tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale Procura della Repubblica. I reati riguardano concussione, falsità ideologica, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, peculato e favoreggiamento personale. Vittime, alcuni imprenditori e commercianti. Le indagini dei carabinieri, supportate anche da consulenze tecniche e intercettazioni ambientali e telefoniche, hanno «consentito di mettere in luce  - informa una nota della Procura - la fitta rete di rapporti tra esponenti politici, in particolare il sindaco e un consigliere di maggioranza, il settore amministrativo comunale e imprenditori locali che serviva a rilasciare autorizzazioni amministrative e affidamento di lavori pubblici in violazione del codice degli appalti». Oltre il sindaco, è agli arresti domiciliari il consulente legale Saverio Griffo.  Inoltre, sono scattati 5 divieti di dimora nella provincia di Caserta con la sospensione dall'esercizio del pubblico ufficio per alcuni dei destinatari della misura e 8 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. Tra gli appalti irregolari, le luminarie di Natale e le fotocopiatrici per il Comune. Nel 2015 fu arrestato un altro sindaco dello stesso Comune per collusioni con la camorra.