«Nei prossimi mesi cercheremo di approvare una nuova legge urbanistica regionale, la più semplificata possibile». Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, oggi a Napoli per la presentazione dei dati raccolti da Ance sul settore delle costruzioni in Campania.

«Ci stiamo lavorando in queste ore - ha spiegato De Luca - stiamo cercando di sburocratizzare tutti i passaggi amministrativi che riguardano la Regione a cominciare dagli uffici del Genio civile che dipendono da noi. Già a Napoli abbiamo eliminato il 70% delle pratiche che venivano richieste agli imprenditori. Continueremo così per dare respiro al comparto». 

De Luca ha sottolineato che «il rilancio dell'edilizia è una delle grandi carte da giocare. Per ogni miliardo investito in edilizia, si creano 15mila posti di lavoro e 3,5 miliardi di indotto. Dunque dobbiamo rilanciare il comparto, avremo risorse imponenti a disposizione ma il nostro problema è duplice: avere capacità di dotarci di progetti esecutivi e avere un quadro normativo legislativo da Paese civile e non da Paese del quarto mondo. Siamo un Paese nel quale per realizzare un'opera pubblica, fra comitati, sottocomitati, palude burocratica e quant'altro, perdiamo decenni. In questo modo faremo fatica a rilanciare l'italia».