Dopo la positiva e partecipata Assemblea pubblica degli Stati Generali in Difesa del Patrimonio Bufalino e del Territorio, tenuta ieri con la folta presenza di Sindaci e altre autorità civili e religiose, di associazioni, movimenti e allevatori, in preparazione della Manifestazione popolare unitaria indetta per sabato 22 gennaio nel casertano, si terrà domani 18 gennaio un presidio a Caserta con una conferenza stampa per fare il punto sulla vertenza, sulle iniziative e sulle proposte.

Un gruppo di trattori (circa 30), in rappresentanza delle numerose adesioni alla partecipazioni che stanno arrivando, muoverà alle 10 di domani 18 gennaio dal piazzale dello Stadio di Casal di Principe per arrivare a Caserta e posizionarsi in presidio presso il Monumento ai Caduti in Viale Unità Italiana, dove alle 11,30 si terrà una conferenza stampa per: annunciare le modalità della manifestazione/corteo popolare che è stata convocata per sabato 22 gennaio per chiedere di "Cambiare verso” sulla gestione della crisi del comparto bufalino e di difendere l'intero territorio e la sua comunità - dare conto delle ulteriori proposte degli allevatori e delle realtà che li sostengono alla Regione con cui, nel pomeriggio, si terrà un incontro presso l'assessorato all'agricoltura a Napoli (alle 15,30 una delegazione tornerà ad incontrare l'Assessore Regionale Nicola Caputo).

La Conferenza stampa sarà, anche, l'occasione per dare conto della situazione al presidio dove Adriano Noviello e Giuseppe Pagano saranno all'ottavo giorno dello sciopero della fame in attesa delle risposte alle proposte avanzate.