Lutto cittadino a Montesano sulla Marcellana, in provincia di Salerno, dove nella chiesa di Santa Maria di Loreto nella frazione di Arenabianca si sono tenuti i funerali di Dora Lagreca, la donna di 30 anni morta alle prime ore di sabato scorso dopo essere precipitata dal quarto piano di un palazzo in via Di Giura a Potenza. Su quanto accaduto, da parte della Procura e dei carabinieri del capoluogo lucano è in corso un'indagine in cui il fidanzato Antonio Capasso è indagato per istigazione al suicidio.

Numerosa la partecipazione al rito funebre, officiato dal parroco don Fernando Barra che ha ricordato la giovane donna, cresciuta nella frazione di Arenabianca, come una ragazza di cuore e a cui tutti volevano bene. All'esterno della chiesa è stato esposto uno striscione azzurro con una foto e la scritta ''mandaci una cartolina e una ridente foto di te''. L'uscita dalla chiesa del feretro, in una bara bianca, è stata salutata da applausi e dal lancio di palloncini.

Nell'indire il lutto cittadino il sindaco Giuseppe Rinaldi ha ricordato Dora Lagreca come «indipendente, libera, piena di energia vitale» e «amante della vita, buona con tutti, educata e sempre disponibile». «Una comunità che vuole verità - ha scritto ancora il primo cittadino - per offrire dignità in primis a Dora e poi alla sua famiglia. Tutta la popolazione di Montesano sulla Marcellana vuole verità e si affida totalmente a chi deve cercare questa verità con grande senso delle istituzioni, con serietà e con fiducia piena» per poi esprimere «l'affetto più profondo alla famiglia».