Il Bastione Sperone a Capua, nel Casertano, sarà recuperato per ospitare un museo della cultura militare, spazi aperti alla cittadinanza e una struttura turistico-ricettiva. Nell’ambito del Progetto Valore Paese Italia, per la rete dei Cammini e Percorsi, l’Agenzia del Demanio ha sottoscritto oggi l’atto di concessione di valorizzazione alla società Capua Speciosa srl a seguito di un bando pubblico.

La proposta progettuale della società campana è risultata la più idonea per la valorizzazione del bene: la concessione avrà una durata di 30 anni con un canone annuo di mille euro a fronte della completa riqualificazione e ristrutturazione dell’edificio dello Stato. Gli investimenti previsti ammontano a 350 mila euro per i lavori e 270 mila euro per la manutenzione straordinaria.

In dettaglio il progetto di recupero “I Giardini dello Sperone – La Porta Geniale di Capua" prevede, al termine del risanamento conservativo e dei lavori, la nascita di una struttura di accoglienza e ristorazione, un ufficio turistico, un infopoint, e spazi dedicati ad attività e manifestazioni sociali e culturali. All’interno di alcune sale del compendio verrà inoltre allestito un museo della cultura militare con mostre temporanee e bookshop.

Grazie ai Progetti a Rete, l’Agenzia negli ultimi anni ha affidato in concessione oltre 50 immobili in tutta Italia, selezionando progetti di valorizzazione in grado di ripensare l’uso del patrimonio pubblico non utilizzato, assicurandone la tutela e la funzione pubblica attraverso nuove attività - ospitalità, eventi culturali, ricreativi, sportivi, di presidio, scoperta e promozione del territorio, legate alla promozione dell’arte, della cultura e dei prodotti locali. In questo momento sono aperti bandi di gara per 10 edifici dello Stato consultabili nella sezione Gare e Aste: c’è tempo fino alle ore 12.00 del 20 maggio 2024 per presentare l’offerta.