In caso di allerta meteo gialla o arancione, almeno mille, forse milletrecento, residenti ischitani dovranno abbandonare le proprie abitazioni fino a cessata emergenza. Il prefetto di Napoli Claudio Palomba fa il punto della situazione al termine di un incontro del comitato operativo presenti il neo commissario Giovanni Legnini e il capo della protezione civile Fabrizio Curcio. Finora sono stati verificati 1.134 edifici, la quasi totalità di quelli a possibile rischio; entro stasera il monitoraggio sarà ultimato. Quelli da sgomberare sono circa 600. Ci saranno pulmini a disposizione e si cercherà di sistemare tutti in alberghi.

Il neo commissario per la protezione civile di Ischia Giovanni Legnini sarà sull'isola già stasera. Lo ha annunciato lo stesso Legnini, intervenendo in conferenza stampa al termine del centro coordinamento soccorsi in Prefettura a Napoli. "Domani e dopodomani sarò lì - ha aggiunto Legnini - insieme ai sindaci, ai cittadini, alle forze dell'ordine, alla protezione civile e a tutti gli attori di questa generosa opera di assistenza a fronte di un evento così catastrofico. Ringrazio gli operatori dell'informazione per ciò che farete, perché la comunicazione completa, corretta, in particolare per taluni aspetti, costituisce un elemento essenziale per un'efficace risposta alla situazione emergenziale".