NAPOLI. Vincenzo De Luca conferma la ricandidatura alla Regione e sfotte il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Nell’appuntamento settimanale su Lira Tv, il governatore ribadisce che «Fra un anno mi presenterò ai cittadini ricordando il programma e quello che è stato realizzato, ovvero il 150 per cento. Sulla sanità abbiamo buttato il sangue, la Campania tre anni fa non era neanche un’espressione geografica e a Roma ci ridevano in faccia. Oggi siamo rispettati. Non abbiamo amministrato in questi anni, abbiamo fatto i missionari». Poi parla del leader del Carroccio.