I Carabinieri della Stazione di Castel Baronia (Avellino) hanno eseguito un'ordinanza di applicazione di misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa e ai luoghi abitualmente frequentati dalla stessa, emessa dal gip del Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura sannita, nei confronti di un 60enne di Castel Baronia indagato per atti persecutori.

Le indagini, avviate nel mese di maggio e concluse a dicembre scorso, hanno ricostruito la "sistematica attività di persecuzione" perpetrata nei confronti dell'ex moglie di 45 anni. L'uomo, con pedinamenti, appostamenti, frequenti telefonate e invio di messaggi, offese e atteggiamenti intimidatori, ha molestato la donna causando in lei un perdurante stato d'ansia e di paura ed ingenerando nella stessa un fondato timore per la propria incolumità tale da farle modificare la gestione del quotidiano.

L'uomo si è anche appostato diverse volte nei pressi dell'abitazione della donna in diverse ore del giorno e della notte e ha ingiuriato lei e il figlio di lei.