AVELLINO. L'Irpinia piange Massimo Preziosi, scomparso nella notte all'età di 77 anni dopo aver combattuto contro un brutto male. Già presidente della Camera Penale di Avellino è stato anche un esponente della vita politica locale. Nel 1975 venne eletto sindaco di Avellino, all'età di 35 anni, diventando il primo cittadino più giovane del capoluogo. Rimase in carica fino al 1980. Ritentò la strada verso Palazzo di Città nel 2009 ma al ballottaggio ebbe la meglio Giuseppe Galasso, candidato del centrosinistra. Proveniente da una famiglia di avvocati di lunga tradizione, anche i figli hanno intrapreso la stessa strada, tranne Alessandro che ha preferito la carriera dell'attore, riscuotendo successo.