Furto nella notte al Liceo Scientifico Statale “Segrè", a San Cipriano d'Aversa, nel Casertano, dove sono stati rubati sei computer portatili. Sulla pagina Fb della scuola, lo sdegno degli studenti che, rivolgendosi al ladri, dicono: «Mai come voi».

I ladri, hanno accertato i carabinieri, sono entrati attraverso un foro praticato in un muro della scuola che si affaccia sull'aperta campagna; una volta dentro, si sono recati nella sala dove erano custoditi i computer e se li sono portati via, mettendo tutto a soqquadro. Il liceo è dotato di un sistema di videosorveglianza. L'episodio ha destato lo sconcerto e la rabbia della comunità scolastica.

Sulla pagina Facebook della scuola, gli studenti si sono sfogati con un post in cui hanno ribadito, rivolgendosi ai ladri, la sete di cultura e legalità.

«Ancora una volta - scrivono - il nostro liceo è stato preso di mira quest'anno. Stiamo attraversando un periodo storico difficile e complesso e la scuola è stata, per noi giovani, l'unico luogo in grado di preservare una quotidianita' ormai persa, di ricucire lo strappo creato tra il nostro presente e il futuro che ci costruiremo. Tuttora non abbiamo la possibilità di viverla come vorremmo, eppure, digitalmente, tra Dad e Ddi, la scuola non si è mai arrestata, continuando ad essere il mezzo per scoprirci e porre le basi per il nostro avvenire. “Come voi" è tutto ciò che non vorremmo essere, sfondare muri e rubare computer non sarà mai sufficiente a spegnere la nostra sete di cultura, legalità e giustizia».