Il Consiglio di Stato ha confermato la decisione, presa con decreto monocratico del 6 novembre, con la quale era stata già sospesa l'efficacia dell'ordinanza del Tar Campania-Napoli del 30 ottobre in merito al decreto interministeriale di attuazione della riforma del dimensionamento scolastico prevista dal Pnrr, impugnato dalla Regione Campania. Lo rende noto il ministero dell'Istruzione.

Nella stessa udienza - continua il comunicato - è stato disposto il rinvio per la decisione dell'appello cautelare all'udienza del 16.1.2024. Con questa ulteriore decisione si conferma l'assenza di ragioni ostative alla prosecuzione del processo di attuazione del dimensionamento, anche da parte della Regione Campania, sulla base delle norme vigenti, che peraltro hanno proprio di recente superato il vaglio di costituzionalità nei giudizi promossi da parte delle regioni Toscana, Emilia-Romagna e Puglia.