Era lo storico Villaggio degli svedesi, costruito nel 1968 da una proprieta' formata da sindacati svedesi e composto da 227 villette e un terreno di oltre 13.000 metri quadrati. Questo complesso turistico di un valore stimato di circa 20 milioni di euro, noto come Italy village, sul litorale domizio, e' oggetto di un sequestro preventivo su decreto emesso dal gip di Santa Maria Capua Vetere nei confronti della societa' che ha sede legale a Sessa Aurunca, nel Casertano, ultima proprietaria di questo resort. Il provvedimento e' l'esito di una complessa indagine che ha al centro la societa' che ha acquistato il villaggio a un prezzo inferiore rispetto a quello reale. Il sospetto e' che si tratti di un' operazione di reimpiego di proventi illeciti fatta dal socio unico e legale della societa'.