È stata avviata oggi la somministrazione dei vaccini ai bambini fragili da parte dell'Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati" di Avellino. Dopo i pazienti fragili e le donne in gravidanza, si tratta di «un altro piccolo ma comunque significativo contributo alla campagna vaccinale», fa sapere l'Azienda ospedaliera. Sono già 160 i minori di età compresa tra i 5 e gli 11 anni che hanno ricevuto la prima dose.

A portare avanti l'attività è l'Unità operativa di Pediatria in collaborazione con l'Unità operativa di Medicina preventiva. Le somministrazioni vengono effettuate in un'area dedicata attigua al reparto diretto da Antonio Vitale e sono riservate ai bambini fragili o potenzialmente a rischio.

«Un lavoro che non si fermerà - sottolinea il primario Vitale - già domani sono in programma altre 50 inoculazioni. La vaccinazione ai bambini è molto importante. I numerosi accessi di piccoli positivi nel nostro pronto soccorso pediatrico che stiamo registrando in questi giorni rappresentano un campanello di allarme che non può essere ignorato: sebbene la maggior parte dei bambini riesca a guarire dal Covid-19 senza problemi, la loro positività rappresenta un veicolo di trasmissione pericoloso per le persone anziane e fragili».