«L'emergenza minori che si registra a Napoli con episodi di accoltellamenti e pestaggi, dove si ripresentano le baby gang. Noi dobbiamo evitare di farci male con le nostre mani, cioè considerare questi episodi non tipici di Napoli, ma sono episodi delinquenza giovanili che esistono in tutte le aree urbane del nostro paese. Dobbiamo sapere che è problema di carattere generale, ma questo non ci esime dal mettere in campo sia le iniziative di contorno cioè quelle formative che sono quelle che stiamo facendo da anni come il progetto 'Scuola viva', quelle di tenere le scuole aperte di pomeriggio favorendo la presenza di docenti di strada, della diffusione della cultura anche nei quartieri popolari sia interventi repressivi perché poi per i cittadini normali conta la vita di oggi non la rigenerazione delle società». Lo ha ribadito il governatore della Campania Vincenzo De Luca in occasione della consueta diretta Facebook.