NAPOLI. «Sto meglio fisicamente, psicologicamente no. Ma vorrei ringraziare il personale del Santobono, perché medici e infermieri sono stati straordinari. Mia nipote è un miracolo vivente e poi hanno fatto anche le medicazioni a me. Napoli è stata straordinaria. Noi non vogliamo andare via di qui. Sono i cattivi che devono lasciare questa città». Immacolata Molino, la nonna di Noemi, la bimba di quattro anni ferita il 3 maggio scorso da un proiettile vagante in piazza Nazionale durante un raid malavitoso, ripercorre i momenti.