NAPOLI. Ras e gregari della “99” del rione Traiano verso la stangata. Il processo di primo grado scaturito dalla retata di settembre scorso entra nella fase clou con la requisitoria del pubblico ministero e per i nuovi narcos ed estorsori di via Catone si profila un verdetto a dir poco severo. La pubblica accusa ha infatti invocato 27 condanne per un totale di oltre 400 anni di carcere. A rischiare grosso sono soprattutto i capi e promotori dell’organizzazione, per i quali la Procura ha chiesto pene persino superiori ai 25 anni di reclusione.