Figura anche un giovane che risulterebbe legato da vincoli familiari a un esponente della malavita dell'area a nord di Napoli, uno dei tre denunciati dalla Polizia Stradale per l'aggressione ai danni di un Vigile urbano, avvenuta nel giorni scorsi sulla statale Domiziana, in località Varcaturo di Giugliano in Campania. Il poliziotto sarebbe intervenuto per sedare una rissa scoppiata per motivi di viabilità. Ai tre vengono contestati i reati di lesioni e violenza privata.

La violenta aggressione è avvenuta nella tarda mattinata di domenica 7 aprile, sulla strada statale 7 quater e i denunciati hanno 20, 25 e 27 anni. La vittima, appartenente al Corpo della Polizia Municipale di Napoli, ha invece 45 anni. L'agente era in auto con la sua famiglia, in transito sull'asse mediano all'altezza del Comune di Giugliano in Campania, quando due veicoli che lo precedevano gli impedivano la normale marcia a causa dell'andatura troppo lenta, tanto da generare intralcio alla circolazione.

Inutile il tentativo dell'uomo di sorpassare i due veicoli, circostanza non gradita agli occupanti dei due veicoli che, benché fossero anch'essi in compagnia dei loro familiari, con una serie di manovre e tallonamenti, costringevano il malcapitato a fermarsi nella prima piazzola di emergenza. Dalle parole i giovani sono passati immediatamente ai fatti: il 45enne è stato preso a calci, pugni e schiaffi, fino a perdere conoscenza. Un video, filmato con uno smartphone, da uno dei tanti automobilisti in transito, ha cristallizzato l'intera sequenza dell'aggressione.

L'immediato allarme scattato dalla Centrale Operativa della Questura di Napoli alla Polizia Stradale ha permesso di raccogliere oltre alle immagini video filmate, elementi e spunti investigativi utili all'identificazione degli autori della brutale aggressione, che si erano dileguati prima dell'arrivo degli agenti. Le indagini della Polizia hanno poi consentito di identificare i partecipanti all'aggressione i quali, ormai scoperti, si sono presentati spontaneamente negli uffici della Squadra di P.G. del Compartimento di Polizia Stradale "Campania e Basilicata" per raccontare la loro versione dei fatti. I tre aggressori, tutti residenti nell'area del giuglianese, sono stati denunciati in stato di libertà.