ARZANO. Sparatoria nel bar: morto Salvatore Petrillo cugino del ras Pasquale Cristiano. E ora si teme una nuova guerra di camorra. È morto la scorsa notte all’ospedale di Giugliano Salvatore Petrillo, 29 anni, pregiudicato e sorvegliato speciale: era ritenuto il vero obiettivo della sparatoria avvenuta il 24 novembre sera all’interno del Roxy Bar di via Ignazio Silone, durante la quale sono rimaste ferite altre quattro persone, due delle quali ritenute legate a Petrillo e due persone del tutto estranee.