A Napoli la stazione metropolitana di Piscinola-Scampia omaggia Geolier, secondo classificato al festival di Sanremo, trasmettendo in modalità loop il suo brano "I p' me, tu p' te", per l'intera giornata di oggi attraverso l'installazione sonora permanente, "Da Caruso agli 'A 67" di Désirée Klain inaugurata nel 2019.

L'opera fa parte del progetto Lo Scambiapassi-Artitutteinviaggio ideato dalla Fondazione Plart nell'ambito della riqualificazione urbanistica attivata dalla Regione Campania attraverso Eav. "Geolier era uno sconosciuto per gli adulti sino a dieci giorni fa - ha detto Umberto De Gregorio, presidente dell'Eav, l'Ente Autonomo Volturno - eppure è cresciuto negli anni come un fenomeno discografico straordinario, secondo solo alla Pausini in Italia (non Campania) su Spotify. Al di là dei gusti e delle libere interpretazioni una cosa è chiara: ci sono due mondi che non comunicano e non si capiscono, i giovani e gli adulti. Oggi lo celebriamo per aver portato la narrazione del suo quartiere, con brani come P Secondigliano, oltre i confini di un quartiere e facendo parlare di Napoli nel mondo".

Per Maria Pia Incutti, presidente Plart "Geolier è figlio di questa terra, megafono dell'amore e delle difficoltà di un quartiere, ma anche di un'intera città, di un Paese". "Mi è sembrato significativo - racconta Désirée Klain - omaggiarlo in una metropolitana, più che di mille iniziative e proclami. Ha reso possibile la deghettizzazione di un'area vista sempre come marginale. Il suo successo internazionale rappresenta un riscatto da una realtà, nella quale si vive nella totale mancanza di luoghi di aggregazione, con, soprattutto, la negazione di cinema e teatri". Nell'opera "Song 'e mare" di Luciano Romano, che fa parte delle installazioni della stazione, quattordici ritratti in bianco e nero di musicisti e cantanti napoletani: Enrico Caruso, Pino Daniele ( di spalle), Lina Sastri, James Senese, Teresa De Sio, Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Lino Vairetti, Enzo Gragnaniello, Raiz, Meg, Francesco Di Bella, Daniele Sanzone ('A 67).