NAPOLI.  Sabato la chiusura anticipata della funicolare, oggi il nuovo sciopero, ieri la riunione fiume che ha portato al mancato accordo sui prolungamenti nei giorni di vigilia, Natale e Capodanno e infine le dichiarazioni durissime del sindaco Luigi de Magistris. Nel giorno in cui arriva l’ok al concordato preventivo, all’interno dell’Anm riscoppiano le liti.