NAPOLI. «Nelle ultime ore di questa mattina la direzione strategica dell'Asl Napoli Centro è venuta a conoscenza dell'esistenza di molte false disposizioni di servizio, apparentemente firmate dal direttore amministrativo Michele Ciarfera e dal direttore generale Ciro Verdoliva. Le false disposizioni, almeno quelle individuate sino ad ora, riguardano il trasferimento di Cps Ostetriche dall'Unità operativa complessa di Ginecologia e Ostetricia del Loreto nuovo presso altra struttura così da far intendere lo smantellamento di tale reparto». È quanto si legge in una nota della Asl Napoli 1 Centro. «Questi falsi documenti - dice il direttore generale della Asl Ciro Verdoliva - seguono alla circolare del 3 ottobre a firma della direzione strategica con la quale si dettano regole chiare e precise relativamente a trasferimenti e incarichi. Sono il chiaro segnale che il cambiamento che stiamo realizzando dà fastidio a qualcuno. La grande squadra dell'Asl, quella sana, resta compatta nel supportare la direzione strategica in questa coraggiosa e necessaria azione di rinnovamento». Verdoliva fa sapere di aver «provveduto ad informare le autorità e produrre denuncia per quello che reputo un fatto gravissimo. Noi comunque non ci fermiamo, fatti simili servono solo a rafforzare la nostra determinazione ad andare avanti per onorare l'incarico affidatoci», conclude.