NAPOLI. Adesso tocca alle difese. Questa mattina, dinanzi ai giudici della Corte d’Assise di Napoli, riprende il processo a carico di 34 attivisti di Casapound. A giugno il pubblico ministero Catello Maresca ha tirato le somme del dibattimento chiedendo la condanna di tutti gli imputati con pene che oscillano tra gli 8 anni e i 12 mesi; contestati a vario titolo i reati di associazione sovversiva e banda armata.