«Napoli è da tempo senza maggioranza e senza opposizione. È senza una maggioranza vera e reale in grado di farsi carico della vita quotidiana (manutenzione di strade e di parchi, trasporto pubblico, servizi sociali e civili). È senza una vera e seria opposizione capace di confliggere quando è necessario e di fare il suo dovere civile a favore di 130 maestre di sostegno e 18 educatori per asili nido». Così su Facebook l'ex sindaco di Napoli, Antonio Bassolino secondo il quale «lo stesso Consiglio comunale sopravvive come sospeso in aria, lontano dalla realtà». «È proprio dalle sofferenze sociali e civili che si deve dunque partire per ridare senso alla politica, per ricostruire una prospettiva e un comune senso di appartenenza» conclude Bassolino.