NAPOLI. Controlli antiprostituzione a Fuorigrotta e Agnano. Sedicenne tolta dalla strada e portata in una struttura protetta. Agenti della Tutela Minori della Polizia Municipale, nell’ambito delle attività legate al controllo della prostituzione, la scorsa notte, hanno effettuato un servizio di prevenzione e contrasto a tale fenomeno per le strade dei quartieri di Fuorigritta e Agnano.

Durante le operazioni, protrattesi per tutta la notte, sono stati identificati – oltre ad alcuni clienti – 16 persone intente a svolgere l’attività di meretricio in strada. Tra questi, otto erano giovani transessuali italiane che adescavano i clienti a bordo delle proprie auto, mentre altri sei erano giovanissime ragazze di nazionalità nigeriana, tutte sprovviste di documenti e presenti in Italia da poco tempo.

Una di queste, che già per strada appariva più giovane delle altre, è stata sottoposta alla procedura dell’accertamento dell’età presso l’ospedale Santobono, dove è risultata avere un’età presumibile di 16 anni e pertanto affidata, con l’ausilio dei Servizi Sociali del Comune di Napoli, ad una struttura protetta in attesa di ulteriori accertamenti sulla sua storia, che possano aiutare gli investigatori a far luce sul fenomeno della tratta di minorenni ai fini dello sfruttamento sessuale.

Gli agenti hanno posto sotto sequestro 60 euro come proventi dell’attività, sei cellulari in uso alle ragazze nigeriane che serviranno ad individuare i responsabili dello sfruttamento e trasmesso informativa alla Procura della Repubblica, a carico di persone da identificare, per induzione e sfruttamento della prostituzione, nonché per tratta di essere umani e sfruttamento della prostituzione minorile.