Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Chigi il commissario straordinario di governo per il risanamento e la riqualificazione del territorio di Caivano, Fabio Ciciliano. Nel corso dell'incontro è stato fatto il punto sulle attività svolte finora dalla struttura commissariale e i successivi interventi in programma. Lo rende noto Palazzo Chigi.

«Il commissario ha informato il Presidente Meloni che questa mattina gli assetti dell'Esercito, su disposizione del Ministero della Difesa, hanno ripreso gli interventi preliminari per la bonifica dell'ex centro sportivo Delphinia. Al centro della riunione anche le misure per rafforzare la struttura amministrativa e l'operatività del Comune di Caivano», si legge nella nota.

«Tra queste, il commissario Ciciliano ha fatto sapere che l'Agenzia nazionale per i beni confiscati ha messo a disposizione della Polizia locale tre autoveicoli precedentemente confiscati alla criminalità organizzata e che sono in corso interlocuzioni con il Ministero per la Pubblica Amministrazione per rafforzare l'organico tecnico-amministrativo del Comune. Il commissario ha informato, inoltre, il Presidente Meloni che, su disposizione del Ministero della Giustizia, è stato disposto l'aumento di 30 unità di personale amministrativo per gli uffici giudiziari di Napoli Nord (Procura e Tribunale) e si è al lavoro per potenziare l'organico di magistrati», si legge ancora.

«Un focus specifico è stato dedicato agli alloggi di edilizia residenziale pubblica presenti sul territorio di Caivano. Il Presidente Meloni ha rimarcato l'attenzione del Governo per questa tematica e ha ribadito la volontà di coniugare il contrasto all'illegalità con la tutela dei nuclei famigliari in situazione di difficoltà economica e sociale. Al centro dell'incontro tra il Presidente del Consiglio e il Commissario anche gli interventi di riqualificazione sociale, a partire dal coinvolgimento delle realtà associative territoriali, degli Enti di promozione sportiva e del Terzo Settore», termina la nota.