NAPOLI. Canta a squarciagola una canzone neomelodica, mentre guida un carro funebre che trasporta un feretro. Il video in poche ore diventa virale, tanto da essere rilanciato dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che commenta con un secco: «Siamo basiti». Più dura la presa di posizione dell'Efi (Eccellenza Funeraria Italiana, associazione di categoria degli impresari funebri) di Napoli. «Riguardo al video virale, che ritrae un operatore del comparto funebre campano improvvisare un macabro e raccapricciante karaoke mentre trasporta un feretro, possiamo solo dirci imbarazzati e pieni di vergogna. Possiamo solo scusarci con quanti si sono sentiti offesi da questo pietoso siparietto, e ribadire che la categoria professionale che rappresentiamo è ben altra cosa. – si legge in una nota – Lo Stato Italiano e la Regione Campania ha imposto che tutti gli operatori della categoria fossero regolarmente qualificati attraverso apposita formazione professionale. Non un capriccio, e questo video lo dimostra: chi lavora nel comparto funebre deve essere educato al contegno, al rispetto, all’empatia».